buzzoole code
Web Marketing

Come impostare i prezzi di un ecommerce per renderli più accattivanti

Come vanno impostati i prezzi di un ecommerce per invogliare i clienti all’acquisto?

Diversi studi vengono fatti ogni anno da importanti società di analisi dati e marketing per identificare i fattori che portano ad aumentare le vendite di determinati prodotti.
Speso i risultati non sono poi così stupefacenti e sono legati a semplici fattori quali andamento dei consumi dettati da aumento o diminuzione della liquidità di un paese, oppure a fattori temporali (chi non sa che sotto il periodo festivo natalizio le vendite aumentano?).

Tralasciando gli studi più autorevoli si possono però trovare alcune semplici regole che si possono applicare anche agli ecommerce per incrementare il tasso di vendita.

Il nove terminale

Questa è una regola che chiunque di noi ha già visto applicata nel mondo di tutti i giorni. Chi infatti non si è chiesto almeno una volta, vedendo un cartellino con il prezzo indicato di 19.99&euro, “Che senso ha? Perchè non mettere direttamente 20?”

Eppure che ci si voglia credere o meno, il senso c’è ed è anche abbastanza semplice. Infatti la mente umana tende a concentrarsi sulla cifra che sta più a sinistra; questo fa si che un prodotto il cui prezzo inizia con 1 diventi immediatamente più attraente di una che inizia con 2, anche se la differenza di spesa è minima (1 centesimo nell’esempio da me riportato).

Questa è appunta un tecnica basilare di marketing, ampiamente sfruttata sia online che offline

La magia del termine Gratis

Un prodotto gratis è il sogno di qualunque acquirente, ma se ci mettessimo a regalare i prodotti che guadagno potremmo avere noi venditori? Ma se invece che regalare il prodotto io creassi un’offerta che all’apparenza sembra effettivamente dare qualcosa gratuitamente, ma invece serve solo ad invogliare gli acquisti?

Ecco come sono nati i vari sconti 3×2, compri 4 paghi 3 e così via.

Non c’è nulla come inserire la parola “gratis” in una offerta per aumentare le vendite.

Per questo io consiglio sempre di fornire la spedizione gratuita sui propri ecommerce, aggiungendo direttamente il costo del corriere nel prezzo del prodotto mostrato al pubblico

Meglio più che meno

Anche questa è una tecnica largamente diffusa nel marketing tradizionale e si basa sul fatto che mentalmente un pensiero positivo attrae sempre più di uno negativo.

Per questo usare il termine “20% in più di succo di frutta” ha più effetto che non scrivere “20% in meno sul prezzo”; so che a prima vista le due offerte possono sembrare diverse ma vi assicuro che sono esattamente la stessa cosa

Questi sono solo alcuni esempi e sicuramente ne potete trovare molti altri sul web. Almeno l 70% degli ecommerce di successo applica questi semplici “trucchi” per incrementare le vendite e invogliare gli acquirenti a spendere ma il mio consiglio e di provare volta per volta sui vostri negozi online quelli che vi restituiscono i migliori risultati e di tarare le vostre offerte di conseguenza.

Facebook Comments

About the author

admin

Ciao Sono Davide Ambu, web designer e consulente di web marketing freelance. Parlo solo di marketing che non interessa a nessuno

Add Comment

Click here to post a comment

Su di me

admin

Ciao Sono Davide Ambu, web designer e consulente di web marketing freelance. Parlo solo di marketing che non interessa a nessuno

Ci rivediamo su Facebook!